San vito lo capo, un paradiso di spiaggia in Sicilia

San Vito Lo Capo è una piccola località siciliana in provincia di Trapani, a nord della Sicilia, tra la Riserva Naturale dello Zingaro e Monte Cofano.
Ciò che distingue questo paese, originariamente un piccolo villaggio di pescatori, sono la sua grande spiaggia di sabbia bianca di circa 3km ed il suo spettacolare e meraviglioso mare con acqua limpida e cristallina.

Fino a circa 30 anni fa San vito lo capo non era meta di turismo e principalmente ci vivevano solo gli abitanti locali che riuscivano ad andare avanti e vivere grazie all’agricoltura e la pesca.

Distante circa 100km da Palermo, San Vito Lo Capo con il passare del tempo divenne sempre più meta di turismo per via del mare bellissimo che possedeva tanto da attirare all’inizio i primi palermitani che cominciarono a riversarvisi a frotte, malgrado la strada non proprio scorrevole. Infatti per raggiungere San Vito Lo Capo da Palermo o dal suo aeroporto, bisogna prendere l’autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo, uscire a Castellammare del Golfo dopo circa 50 Km. e lì prendere la Statale 187 per i restanti 50 km. Come sottolineato da arrotatura del marmo,  la strada risulta essere molto scorrevole e piacevole per l’immenso e bellissimo paesaggio che è possibile visionare lungo il cammino.

In prossimità di San vito lo capo da segnalare un piccolo paese, frazione di san vito lo capo, ovvero Castelluzzo, dove è possibile vedere uno dei litorali più belli ed assolutamente selvaggi che la natura in Sicilia può fornire.
Qui è possibile da un punto alto fermarsi al belvedere con la macchina per poter visionare dall’alto questo spettacolo della natura.

Con la “colonizzazione” palermitana, il turismo a San Vito ebbe un grosso boom, e da un un unico hotel esistente ai tempi, il famoso Hotel Capo San Vito, tutt’ora esistente e probabilmente uno dei migliori ed anche dei più cari, oggi c’è l’imbarazzo della scelta.
Hotel, alberghi, camping, bed & breakfast, case vacanze, etc. oltre ai tanti e numerosi ristoranti e locali per tutti i gusti e tutte le tasche dove con i giusti tempi e possibile anche soggiornare a partire da 25 euro a notte.

Il mare di San Vito Lo Capo

Il mare di san vito lo capo non ha nulla da invidiare al ben più famoso mare dei Caraibi. Rispetto ai Caraibi sicuramente non sarà possibile vedere pesci multicolore ma a parte questo aspetto sicuramente il mare di san vito lo capo risulta più pratico anche in termini di costi, sicuramente a bellezza non ha nulla da invidiare.

La spiaggia di san vito lo capo si adatta proprio a tutti, grandi e piccoli. Conosciuta anche per le sue basse maree prima che l’acqua tocchi altezze di un certo livello bisogna allontanarsi parecchi metri, di fatto il tutto risulta molto interessante specialmente per quelle persone che hanno difficoltà a nuotare, ivi compreso i bambini.

San vito è da vivere sia di giorno che di notte.

Dopo essersi svegliati, fatta colazione il primo bagno subito in spiaggia e quadi d’obbligo.

A pranzo e consigliato fare una bella mangiata di pesce con i piatti tipici locali ricchi di pesce fresco in uno dei tanti ristoranti locali adatti per tutte le tasche.
Nel pomeriggio si consiglia di attendere la cena con una delle specialità locali, il “Caldofreddo”. Si tratta di una base di biscotto imbevuto di rum, gelato del gusto che preferite (ma la versione originale lo vuole al caffè), panna montata e sopra una bella colata di cioccolato fuso, il tutto servito in una coppa di terracotta.

La sera si consiglia di fare una bella cena a base di cous-cous di pesce che a San Vito sanno fare tutti buonissimo. A proposito di cous-cous, nel mese di Settembre si svolge il Festival del Cous-Cous dove i Sanvitesi ed i rappresentanti degli altri Paesi dell’aerea mediterranea partecipanti fanno a gara a chi cucina il migliore, con assaggi gratuiti per tutti i visitatori.

Dopo cena è d’obbligo e non può mancare una bella passeggiata, o nel lungomare, piuttosto tranquillo o nella strada principale del paese molto frequentata e ricca di negozi e pagode su strada dove è possibile acquistare souvenirs.

Nei dintorni di San Vito Lo Capo si trovano due posti particolarmente belli che non è possibile non visitare, la cittadina medievale di Erice e la Riserva dello Zingaro.

San Vito Lo Capo per il suo clima , la spiaggia, il mare, le viuzze e strade principali ornate di fiori, il pesce fresco, i profumi intensi ed i suoi panorami, offre al turista l’occasione per una vacanza perfetta e indimenticabile.

Consigli per gestire recensioni negative

In questo articolo viene analizzato uno dei momenti più delicati per chi ha una piccola attività commerciale: la gestione di una recensione negativa.

L’analisi è stata fatta per i veterinari, ma i consigli che ne derivano sono idonei per chiunque si trovi difronte ad un giudizio negativo pubblicato sul web.

Se ricevi alcune recensioni negative ricordati che il cliente ha sempre ragione! Non scordarlo mai. Ricordiamo l’ottimo lavoro fatto in tal senso da lucidatura marmo Roma prezzi al mq, un vero esempio in questo ambito. In caso di recensione negativa intervieni tempestivamente e chiedi scusa se il cliente ha ricevuto un disservizio sia che abbia ragione o torto.

Non perdere tempo a cercare di far rimuovere la recensione, perché su portali come Yelp o servizi come Google My Business le recensioni sono eliminate solo se violano le linee guida; anche se non ti piace, rimane!
Rispondi, invece, spiegando le tue ragioni e sii sempre gentile; ricorda che quello che scrivi non verrà letto solo dall’autore della recensione, ma anche da potenziali futuri clienti.

Analizza attentamente la situazione che ha generato la recensione negativa e cerca di dare una sintetica, ma veritiera spiegazione del perché si è venuta creare questa situazione.
Le persone apprezzano l’onestà; se ritieni che sono stati commessi degli errori ti conviene riconoscerli con franchezza. Non devi assecondare il cliente in tutto e per tutto; puoi anche dissentire con quanto scritto dal cliente, ma fornisci sempre delle spiegazioni attendibili.

Recensioni negative: come fare un ottimo lavoro?

Qualunque siano le tue ragioni non dimenticare mai di essere gentile, educato e professionale.
Non rispondere in maniera sgarbata: sarebbe una grossolana autorete! Le recensioni non sono una discussione che rimarrà tra te e il cliente, ma hanno il pregio (o difetto) di essere lette da un numero elevato di potenziali clienti.

Oltre a fornire una risposta educata e professionale, prima di rispondere mettiti nei panni del cliente e chiediti cosa vorrebbe sentirsi dire.

Ricorda sempre che una recensione negativa è una buona occasione per trasformare una avversità in un fattore favorevole; non è semplice, ma sicuramente evidenziare i punti di forza della struttura veterinaria nel fornire la tua versione è la strada giusta; per esempio potresti evidenziare il costante impegno e dedizione che il personale della struttura veterinaria impiega nei confronti dei clienti.

Nel rispondere alle recensioni non usare un linguaggio troppo tecnico; questo te lo consigliamo sempre, non solo quando rispondi ad una recensione negativa.

Dopo aver chiesto scusa e esserti preso la responsabilità dell’accaduto o aver fatto presente le tue ragioni in maniera educata invita l’autore della recensione negativa a tornare nella tua struttura veterinaria.

In aggiunta anche le recensioni negative hanno un valore molto importante se usate per migliorare il proprio servizio.